Tweedot blog - Dieta Detox Punch Detox

Dieta Detox con Punch Detox

Eliminare le tossine con i succhi detox

17 febbraio

La settimana del Capodanno Cinese si è appena conclusa, è appena passato San Valentino e sono stata a quattro compleanni in due settimane.
La mia pelle è grigia, il mio stomaco mi tira le gomitate e la testa mi fa male, troppo male!
Il mio corpo mi informa che, anche se fossi un tipo sportivo, non mi basterebbe una settimana di palestra intensiva per sentirmi meglio, quindi cerco soluzioni, soluzioni che possano andare d’accordo con i miei ritmi lavorativi.
Tra un bicchiere e l’altro parlo con le ragazze che mi suggeriscono un’idea: una dieta detox!

Tweedot blog magazine - detox diet and fit

Una bella purificazione che elimini tutte le tossine accumulate è proprio quello che ci vuole, ma come posso fare?
Rinchiudermi in una Spa è impensabile, non posso sicuramente perdere giorni di lavoro e non ho intenzione di fare digiuni spropositati che mi porterebbero solo a divorare il frigorifero il giorno dopo.
Ma salta fuori che una via c’è, si chiama Punch Detox e sembra una genialata fatta di frullati detossinanti!

Tweedot blog magazine - detox punch succhi

Vado velocemente nel sito internet, mi informo, anche se 2 amiche l’hanno già provato e anzi, fanno regolarmente i loro giorni di succhi detox! Mi convinco. Aggiungo il mio programma di 3 giorni (livello base) al carrello e… pago!

Mi mostrano un calendario: quando vuoi iniziare? Opto per il 26 febbraio, un martedì non troppo impegnativo cosi da terminare giovedì sera e avere il venerdì stress free.
Scelta la data mi informano che mi consegneranno la “cura” il 25 febbraio. Direttamente a casa.
La mia cura di 18 bottiglie di succhi/centrifughe, cioè 6 bottiglie al giorno.
Il tutto per la “modica” cifra di 170 euro.

Tweedot blog magazine - detox in tre giorni

Ho una settimana per preparare la mia mente e il mio corpo a quei 3 giorni in cui consumerò SOLO liquidi. Eh già.

 

  • niente cibi solidi
  • niente caffè
  • niente nicotina
  • niente alcool

    23 febbraio

    Le ragazze del Punch Detox sono davvero gentili, mi scrivono due giorni prima della consegna, mi ripetono di essere “Zen”, mi sostengono e mi ricordano gentilmente come prepararmi per cominciare al meglio.

    24 febbraio

    Oggi e domani devo evitare la carne e rimanere leggera in generale, ma come posso IO rinunciare al caffè??? Io che al mattino, ancora con gli occhi chiusi e avvolta nelle lenzuola, comincio a dire “Caffè!”.
    Ci provo, bevo tè verde e mi convinco che mi deve bastare. Deve.

    Ormai è pomeriggio e scopro che ci sto riuscendo! Per ora…
    Sono Zen!

    25 febbraio

    E’ lunedì! Sono arrivati, sono arrivati!!!
    Signore e signori, ecco a voi i miei pasti per i prossimi 3 giorni.

    Tweedot blog magazine - punch detox fruit diet

    Come vedete sono numerati. Devo infatti consumarli in ordine, considerando che il #1 sarebbe la mia colazione, il #3 il mio pranzo, e il #5 la mia cena.
    Gnammi!

    Tra un succo e l’altro mi consigliano di aspettare almeno un’ora e di bere tanta acqua e tè verde.
    Non temo la fame a dire la verità, dopotutto qui dentro ci sono sempre 8 Kg tra frutta e verdura!

    Tweedot blog magazine - punch detox energy from vegetables

    #1 Citrus Punch
    Il mio primo approccio con un succo/colazione. Contiene limone, zenzero, nettare di agave e pepe cayenna.

    #2 Green Punch
    Questo succo verde dall’aspetto tutt’altro che invitante è fatto di sedano, prezzemolo, mela verde, cavolo riccio, cetriolo e… spirulina!

    #3 Red Punch
    Ovvero il mio pranzo. Rape rosse, mela rossa, arancio, carote, zenzero e bacche di goji.

    #4 Fruit Punch
    Snack di metà pomeriggio. Semplicemente: anguria, lime, ananas, acai berry.

    #5 GazPUNCHo
    La mia cena sembra gustosa: pomodoro, coriandolo (io odio il coriandolo però, sa da sapone, vero??), cetrioli, aglio e pepe cayenna.

    #6 Nut Punch
    Questo sembra buono! Mandorle, anacardi, cannella e nettare di agave. Non vedo l’ora di berti, Nut punch!

    Tweedot blog magazine - punch detox hong kong

    Chi ha inventato Punch Detox dice di averlo chiamato punch perché dà una spinta al benessere, una spinta energica che tutti dicono di provare quando testano questo detox e pare che il tutto derivi dal fatto che questi succhi riescano a contenere una miriade di enzimi, vitamine e minerali estratti dagli ingredienti che in questo Punch Detox vengono pressati. Il 500% in più rispetto ad altri frullati o succhi ottenuti diversamente.

    Ok, sono Zen. Ora dormo. Domani si comincia!

    Tweedot blog magazine - zen garden


TESTI © Monica Marcon per Tweedot blog magazine. Tutti i diritti riservati.  // FOTOGRAFIE © Punch Detox

 

 

CONTACTS:
Punch Detox WebSite
Punch Detox Official fb page
Punch Detox Official Twitter



Share Your Love
Email this to someoneShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0
4 commenti
  1. 170 euro non sono un po’ tantini per dei frullati in bottiglia?
    Credo che sarebbe sufficiente avere in casa una centrifuga per preparare degli ottimi frullati freschi. Se devono durare più di qualche giorno immagino infatti che conservanti ce ne siano…com’è la lista ingredienti?

  2. Hey! Ieri ho incontrato una mia amica che pensa un po… stava facendo la Detox Diet, di un altra marca pero’, e tra te, lei e un’ altra ancora che mi ha spostato una cena appunto xk ” lunedi comincio la Detox diet” siete in 3! Quindi mi sa che la provo anche io 😉 Questa tua spedisce negli USA?

    • Monica Marcon scrive:

      Ti rigenera davvero! Purtroppo non consegnano li, ma puoi provare come alternativa “Blue Print Cleanse” che fa un programma simile con 6 succhi al giorno!
      Fammi sapere mi raccomando!

Rispondi a Chiara Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *