Tweedot blog - Cioccolatini Crudisti Lorena Loriato

Cioccolatini Crudisti

Coccole di Raw Food

 

Brrr! Ma che freddo! Mi sono appena svegliata e fuori dalla finestra tutto è congelato di brina. Penso che anche io sono un ghiacciolo per il vicino che mi guarda dalla cucina di casa sua. E rido.
Ma sì, dai. In fondo è quasi Natale e l’atmosfera non sarebbe giusta se fossi in spiaggia alle Maldive… (?!?).
Sono a Londra, caspita, una delle città più coccolose del mondo in questo periodo dell’anno. Anche io mi voglio fare una coccola oggi, ho proprio voglia di toni caldi color marrone e di sfiziosità.

 

Controllo se ci sono gli ingredienti… c’è tutto! Mi preparo i cioccolatini crudisti!

Raw vuol dire crudo. Mangiare crudo significa assicurarsi che tutti i principi nutritivi di ciò che mangiamo rimangano intatti e vivi. Il cibo vivo è l’elisir di lunga vita.

coccole natalizie di cioccolato marrawne brown

 

INGREDIENTI

  • 1 tazza di polvere di cacao crudo
  • ¾ di tazza di sciroppo d’agave
  • ¾ di tazza di olio di cocco
  • un pizzico di sale
  • un po’ di olii essenziali
  • stampini in silicone per cioccolatini

 

coccole natalizie di cioccolato marrawne brown

Il freddo avrà solidificato in sembianza di neve l’olio di cocco; questo ti confermerà che non ci sono inutilità chimiche dentro.

COME FARE

Let’s go for it!

Prima di tutto sciogli a bagnomaria l’olio di cocco

Poi trasferisci l’olio di cocco in una terrina e aggiungi il cacao, lo sciroppo d’agave, un pizzico di sale e mescola tutto bene bene con una forchetta finchè ottieni una crema semiliquida

Mmm… che profumo!!!
Visto che oggi mi sento sfiziosa, divido il composto in due parti e in uno aggiungo 2 gocce di olio essenziale di arancio dolce, nell’altro due gocce di olio essenziale di menta piperita, ovviamente biologici e commestibili. Puoi fare lo stesso o scegliere gli oli essenziali che preferisci

Ora versa la cioccolata nelle formine e metti tutto in freezer

E ora, ahimè, viene la parte più dura: è rimasta della cioccolata sul bordo della terrina… tocca infilarci le dita e tirare a lucido!
Basta appena mezz’ora e sono pronti! Schiaccia fuori dalle formine e…

 

Ed ecco la fila dei miei coinquilini che elemosinano la propria dose di dolcezza.
Ok, va bene, in fondo è Natale, fanno bene anche a loro un po’ di coccole in forma di cioccolatini crudisti #madewithlore.

E se dovesse rimanere qualcuno dei vostri cioccolatini crudisti, lo potrete conservare tranquillamente in frigo.

 

coccole natalizie di cioccolato marrawne brown

coccole natalizie di cioccolato marrawne brown


TESTI, RICETTA e FOTOGRAFIE © Lorena Loriato per Tweedot blog magazine. Tutti i diritti riservati.



Share Your Love
Email this to someoneShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0
4 commenti
  1. Wow! Li devo provare assolutamente! Perfetti per me che sono intollerante al latte!

  2. Sono superfacili da fare Federica, un successo assicurato e, soprattutto, non ti fanno venire i brufoli 😉

  3. Ho provato a farli, ma mi viene una crema tipo nutella, non liquida…e poi mi restano mollicci, non solidificano…come mai?

    • Ciao Licia, anche io ho fatto più volte questa ricetta dei cioccolatini di cucina crudista di Lorena: credo che potresti non aver seguito bene la ricetta perché l'”impasto” non mi è mai venuto “cremoso come Nutella” ma piuttosto acquoso e non mi sono mai rimasti “mollicci”.
      Lorena ci fa sapere “Mi è capitato che non si solidificassero una sola volta perché stavo usando dell’essenza alla vaniglia che probabilmente aveva troppo alcol”.

      Devo dire invece che è vero che si “sciolgono” facilmente (una volta pronti, io li ripongo in un contenitore ermetico e lo tengo in congelatore – Lorena conferma che non vanno tenuti fuori dal frigo ma che nel frigorifero reggono bene)
      e che ho notato solo che sono troppo zuccherati per me che amo il cioccolato amaro (basta diminuire la quantità di succo d’agave e sei a cavallo).

      Se vuoi puoi scrivere direttamente a Lorena che potrà suggerirti altri modi per prepararli.

      A presto e fammi sapere!

      Laura

Rispondi a Lorena Annulla risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *