Tweedot - Fire the Animal Indie Rock Band

Indie Rock Bands: Fire the Animal

L'anima rock di Los Angeles

Era una sera pre-Halloween quando li ho sentiti per la prima volta.
Iain di Orange County telefona a Stefano e nel suo italiano con forte accento americano gli chiede “Hey! Stefàno! Cosa fate stasera? Venite a sentire un gruppo di amici? Sono molto bravi. Il batterista vive con me. E’ una delle nuove indie rock bands e dobbiamo supportala…”. Perché no, andiamo, dai!
Un piccolo locale di North Hollywood, tutti mascherati, io e Ste con il nostro amico “O.C.” che come da immaginario non c’azzecca niente con il tipo di gente che c’è a L.A. Lui e le sue camicette stirate, i jeans giustini, i capelli perfetti, un buon profumo e l’aria da bravo ragazzo accentuata dall’occhialino semplice e dal fatto di essere biondo e longilineo. Mi ricorda un po’ Edward di Twilight; anche la macchina.
Ci presenta i ragazzi, non gli darei un Quarter. Troppo giovani, sicuramente sarà una cover band da tapparsi le orecchie. Dove siamo capitati? Qui non hanno nemmeno il lettore delle carte di credito, da non crederci, e poi guarda lì sul divanetto di fronte al bancone, c’è una tizia con le tette più grandi che abbia mai visto in vita mia. Piccolina e magra, si alza sorretta dal fidanzato: da quanto pesano quelle due bombe non riesce a stare dritta e a camminare in maniera naturale. Giuro-giuro che è così.

Tweedot blog magazine - Chirurgia plastica esagerata a Los Angeles

Inizia il concerto: i pezzi sono loro e spingono un’onda di energia che non sentivo nè vedevo più da anni in Italia. Al solito li ho studiati tutti, e come di consuetudine il chitarrista mi ha stregata. Non lo trovo bello, no, ma è un figo spaziale sul palco. Suonano Indie, le canzoni non sono tecnicamente complicate ma hanno stile. Caspita se ne hanno. E non sono costruiti, hanno solo quel qualcosa in più che hanno i musicisti americani. Vai a capire tu cos’è.

Tweedot blog magazine - Fire The Animal Jason guitarrist

Poi inizia Burn e, mio dio, mi ritrovo accaldata in un’estate jesolana seduta sul sedile posteriore di un’Opel Frontera verde bottiglia. Sabrina alla guida, Monica che balla sul sedile del passeggero (perché lei soffre di mal d’auto, hm-hm), io e Giulia di dietro. Finestrini giù del tutto, musica a palla e noi a cantare a squarciagola, libere come solo quando sei adolescente sai sentirti.

Il gruppo si chiama Fire the Animal; loro sono quattro ragazzi che vivono a Los Angeles, alcuni di loro frequentano l’MI, il Musician’s Institute di Hollywood dove studiava anche Stefano, e sono quelli di cui raccontavo anche qualche post fa, quando dicevo degli amici che ero andata a sentire al Viper Room, il locale che Johnny Depp ha sul Sunset Blvd.

Tweedot blog magazine - Fire the Animal play at the Viper Room Los Angeles

Tweedot blog magazine - Rock Revival Viper Room Los Angeles

Tweedot blog magazine - Fire The Animal Indie band at The Viper Room Los Angeles

La canzone che mi fa impazzire più delle altre è Burn e potete ascoltarla su Sound Cloud, dove troverete anche gli altri loro brani. Il nuovo album, Quadrihead, si può anche ricevere a casa in versione “fisica” pagando circa 13 Euro spedizione inclusa. I Fire The Animal assicurano che aggiungendoci altri 6 Euro, Brian, il bassista, vi dipingerà la copertina del disco e Jason, il chitarrista, inserirà un foglio scritto a mano con la ricetta su come cucinare un pollo al microonde. Devo dire di esserne alquanto tentata!
Troverete tutti i link alla fine dell’articolo.

Tweedot blog magazine - Fire The Animal Quadrihead

Solitamente non scrivo di musica, però oggi mi va, dato che finalmente ho trovato online la mia canzone preferita. Contatelo un po’ come un tributo alla parte teen, spensierata ed Happy che ci porteremo sempre dietro, anche quando avremo settant’anni. Monica in questo preciso momento è in una clinica di Hong Kong che freme per vedere il musetto della sua Baby che sta per nascere. Chissà se tra una quindicina d’anni anche lei girerà in macchina ad urlare le canzoni che hanno fatto la storia del rock con l’aria calda che le scompiglia i capelli… noi ne saremmo sicuramente fiere.

Buon’energia a tutti!

Tweedot blog magazine - Brian and Hay Fire the Animal indie band

Tweedot blog magazine - Fire The Animal band

Tweedot blog magazine - Fire The Animal David Houts frontman singer

Tweedot blog magazine - Fire The Animal drummer Marshall Bryceson

Tweedot blog magazine - Brian Duke Fire The Animal indie band bassist

Tweedot blog magazine - Fire The Animal Jason Espiritu guitarrist

Tweedot blog magazine - Fire The Animal

Tweedot blog magazine - Fire The Animal - Indie music from LA

 
 
CONTACTS:
Fire The Animal
Official Website
Official SoundCloud
Fire The Animal nei SoCiAL 😉
Official Facebook
Official Instagram @ FIRETHEANIMAL
Official YouTube
 


TESTI © Laura Manente. Tutti i diritti riservati. // FOTOGRAFIE © Laura Manente – Fire The Animal



Share Your Love
Email this to someoneShare on Facebook0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0Share on Google+0Share on LinkedIn0

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *